Navigation Menu+

Raccontare con le mani

Posted in Ateliers

Raccontare con le mani

Letture animate con laboratorio

DESTINATARI: bambini e bambine dai 5 ai 12 anni

DURATA: 2 h circa + 30’ di allestimento

 Obiettivi del progetto

-sviluppare le abilità manuali e creative dei bambini attraverso la proposta, in più incontri, di laboratori artistico-artigianali ispirati ai lavori artistici di scultori, pittori e scenografi, da Picasso a Kandinskij.

-educare i bambini al riutilizzo e al riuso di differenti materiali che possono assumere nuovi usi, forme e identità sotto le nostre mani;

-stimolare le capacità relazionali ed emozionali dei bambini rafforzandone l’autostima attraverso la sperimentazione diretta del “work in progress” creativo;

-stimolare l’abilità di integrazione tra fantasia e realizzazione pratica di manufatti, che rimarranno ai bambini come segno e ricordo delle tappe del percorso;

-trasmettere ai bambini il concetto che il lavoro creativo è gioco, sperimentazione, confronto, scoperta di sé, e non competizione per stabilire chi è il più bravo.

Contenuto del progetto

Nella presente proposta laboratoriale, la scelta di partire dalle esperienze artistiche di pittori e scultori moderni e contemporanei è finalizzata a proporre ai bambini diverse modalità di approccio ai materiali, di volta in volta differenti a seconda delle diverse personalità degli artisti scelti. Stimolando la creatività già presente nei bambini con immagini ed esperienze artistiche di qualità, si offrono valide alternative ai modelli e agli stereotipi proposti dai media.

Il “dare forma” ad un’idea, qualunque tecnica si utilizzi, è un portare alla luce qualcosa di sé, quindi un processo lento, faticoso a volte, ma anche gioioso e arricchente a livelli  profondi. La società odierna offre oggi molti stimoli, grazie a tecnologie veloci e sofisticate; ma sia per gli adulti ed in particolare per i bambini, tali ritmi “imposti” dall’esterno rischiano di far perdere a tutti il vero e autentico contatto con le cose e le persone più prossime. I laboratori si propongono quindi come proposta educativa per riscoprire, esplorare, toccare, sporcarsi, in una parola mettersi alla prova, senza timori e giudizi, ma per il puro piacere creare e condividere un’esperienza qualitativamente significativa.  Ogni tema laboratoriale prevede un’ introduzione narrativa (breve racconto, poesia o filastrocca animata)  per stimolare la creatività dei bambini. Il numero ideale dei partecipanti a ogni laboratorio è di 15 bambini.

Ogni incontro sarà strutturato in 3 momenti principali:

  • momento introduttivo con breve racconto finalizzato a coinvolgere e incanalare l’energia dei bambini stimolandone  fantasia e  spirito imitativo. Il racconto sarà legato alla vita o all’esperienza artistica dell’autore di riferimento, e introdurrà in modo ludico la tematica del laboratorio (durata di 20′ circa).
  • momento laboratoriale, con utilizzo di tavoli precedentemente preparati. I materiali di cancelleria (colle,scotch) sono forniti al 50% dalla biblioteca; quelli specifici per ogni laboratorio saranno forniti dall’animatrice anche tramite il centro di riciclaggio RE MIDA (durata di 1 h 30′ circa)
  • L’ultima fase dell’incontro, dedicata al riordino dei materiali, vedrà la collaborazione dei bambini che hanno partecipato al laboratorio. (durata 10’circa)

Struttura dei laboratori

Nei laboratori non c’è un ordine sequenziale.

1° incontro: Magica carta

2° incontro: Giochi e sculture con il legno 

3° incontro: La passeggiata dentro il quadro

4° incontro: Libri da toccare

5° incontro: Volta la carta… e c’era una volta!

6° incontro: Tamburi africani e maschere Bateke’

7° incontro: L’albero delle meraviglie

8° incontro: Buffi autoritratti. Collage materico

9° incontro: Il teatrino delle meraviglie. Le ombre cinesi

10°incontro: Pirati, conchiglie, sirene e altre storie sotto il mare

11° incontro: Nel mondo di Roald Dahl: Minipin, Sporcelli, Umpa Lumpa e… gli altri 

12° incontro: Al gran teatro dei burattini